STAT - Sbocchi Professionali

La crescente necessità di una moderna gestione e pianificazione del territorio e delle sue risorse, nonché della previsione e mitigazione dei potenziali rischi connessi a vari fenomeni, rendono il dottore in ” Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio (STAT)” una figura professionale fondamentale per l’intervento sul territorio. La Legislazione Nazionale prevede che il laureato partecipi alla pianificazione territoriale, alla salvaguardia ambientale e alla ricerca e valorizzazione delle risorse naturali nonché alla loro gestione sia in mare sia in terra. L’attività professionale e i campi di intervento per esempio del Geologo e del Biologo sono tutelati da un’ampia legislazione nazionale e regionale: ai sensi della normativa vigente, il laureato triennale e quello magistrale possono svolgere attività di acquisizione e rappresentazione dei dati di campagna e di laboratorio e, se intendono svolgere attività di libera professione, possono accedere all’Ordine Nazionale dei Geologi (come Geologo Junior o Senior, Biologo Junior o Senior) dopo avere superato l’Esame di Stato. Anche i laureati in Scienze Ambientali e in Scienze Naturali, previo superamento dell’Esame di Stato, possono accedere al Collegio degli agrotecnici e agrotecnici laureati, trovando numerosi sbocchi professionali non solo in laboratori di ricerca o nella scuola, ma anche in nuove professionalità all’interno di musei, Parchi Naturali ecc. In questi casi la preparazione ottenuta nell’ambito del Dottorato STAT contribuisce a un perfezionamento che consente di affrontare con competenza di grande livello anche problemi ambientali complessi, andando oltre una semplice analisi di base.

Print Friendly, PDF & Email